Artibus è un progetto ideato e promosso dall’Augusta Contrada di Marendole in collaborazione con il Sindacato Labor e con l’associazione professionale agricola Futuro Agricoltura. Nasce con lo scopo di recuperare e valorizzare la manualità legata ai vecchi mestieri del territorio e di fornire nuove prospettive professionali ai giovani.
Il progetto, finanziato dalla Regione Veneto con risorse statali del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, prevede la realizzazione di LABORatori ARTIBUS delle arti e antichi mestieri dove il maestro è anche il tutor che motiva il giovane a sviluppare la propria creatività (DGR630/2019 e DDR 110/2019).


REGISTRATI

PROGETTO ARTIBUS

ARTIBUS è un progetto finanziato dalla Regione del Veneto con risorse del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali

Associazione proponente:
Augusta Contrada di Marendole

Durata del progetto:
12 mesi

Obiettivi:
1) Sviluppare percorsi di inclusione socio-lavorativa e di integrazione delle comunità;
2) Contrastare le solitudini involontarie specie nella popolazione anziana attraverso iniziative e percorsi di coinvolgimento attivo e partecipato;
3) Favorire lo sviluppo sociale e accessibile.

Attività:
Recupperare e valorizzare la manualità legata ai vecchi mestieri e trasferire il Know How delle attività tradizionali del territorio alle nuove generazioni per incrementare l'occupazione attraverso un percorso di integrazione sociale
Azione: Attivare Laboratori di arti e mestieri

Attività:
Promuovere la partecipazione degli anziani presenti sul territorio individuato in qualità di tutor e docenti
Azione: Cooperare con le realtà locali per individuare volontari

Attività:
Rendere attrattivo il centro storico attraverso la promozione di un marketing territoriale legato all’artigianato delle botteghe artigianale.
Azione:  Identificare i prodotti realizzati allinterno dei laboratori per creare una strategia di commercializzazione idonea attraverso consulenze mirate.
Risultati attesi: Il percorso offerto nella sua flessibilità e semplicità avrà un importante impatto perché coniugherà la riscoperta degli antichi mestieri tradizionali che hanno rappresentato lo scheletro dell’economia italiana  e del made in Italy  con le nuove tecnologie e i nuovi canali di comunicazione e marketing puntando sulle peculiarità del territorio dei comuni coinvolti  e della loro storia.
Il risultato previsto sarà quello di coinvolgere almeno cinque anziani coinvolti nel percorso di crescita professionale dei disoccupati.
Si prevede che i partecipanti al termine dei laboratori abbiano acquisito competenze necessarie per la realizzazione dei manufatti e che abbiano ottenuto tutte le competenze per la vendita in loco o on line.

Costo complessivo del progetto: 20.300,00 euro

Finanziamento regionale: 15.225,00 euro

LO SCOPO di LABOR ARTIBUS

1
Recuperare e valorizzare la manualità legata ai vecchi mestieri e trasferire il know how delle attività tradizionali del territorio alle nuove generazioni
2
Favorire il passaggio generazionale e incentivare opportunità di lavoro per le nuove generazioni;
3
Promuovere l’artigianato locale tradizionale realizzato grazie alla collaborazione dei maestri artigiani di Monselice e delle nuove generazione;
4
Valorizzare e rendere attrattivo il centro storico di Monselice anche attraverso la riscoperta delle botteghe artigiane.

FINALITÀ

Il progetto si propone operativamente le seguenti finalità:

• favorire il recupero e la valorizzazione di mestieri tradizionali ad alto contenuto di manualità ed inventiva;
• promuovere la funzione sociale dell’anziano artigiano valorizzandone le esperienze e le competenze a beneficio dell’intera collettività;
• sostenere le attività lavorative nel settore dell’artigianato e della piccola impresa;
• coprire nicchie di lavoro artigianale (non coperte dalla formazione pubblica e privata) che vanno scomparendo per mancanza di ricambio generazionale;
• sostenere e motivare adeguatamente i giovani, gli inoccupati e le donne in cerca di occupazione;
• favorire lo scambio generazionale per promuovere nuove forme di lavoro e di autoimprenditorialità;
• offrire supporto e competenze informatiche, di gestione dell’impresa e di marketing per la promozione anche tramite i nuovi canali social dei prodotti artigianali realizzati.

LABORATORI PROFESSIONALIZZANTI PROPOSTI

• Mastro velaio
• Mastro calzolaio
• Mastro orafo
• Mastro costruttore di strumenti a percussione
• Mastro scalpellino (pietra e legno)

L’adesione all’iniziativa è gratuita e il laboratorio sarà avviato al raggiungimento del numero minimo di adesioni previsto per il singolo laboratorio. Inoltre non potrà superare il numero max di 3 giovani aderenti.

CHI CERCHIAMO?

sinlabor-logo-trasparente